/ press

Persecuzioni e democrazia internet, arriva l'osservatorio OOHMM

Comunicato stampa


Giovedì, 1 Marzo 2018:
È online l'osservatorio Oohmm, con il quale sboccia la produzione di anni di lavoro di Bigdata42 nell'analisi della propaganda computazionale, usata per campagne di persecuzione, molestie, intimidazioni o massicciamente impiegata durante elezioni e referendum. A difesa di una reale democrazia in internet.

L'Osservatorio - che vede nel ricercatore indipendente Renato Gabriele il primo fondatore con un team multidisciplinare a supporto - d'ora in poi condividerà i dati raccolti negli anni da Bigdata42 e altre ricerche con persone, comunità, soggetti decisionali pubblici o con finalità etiche. Si rivolge anche a giornalisti, giuristi, sviluppatori, mediattivisti e a chi difende la privacy dell'individuo. Tra le prime elaborazioni annunciate, saranno pubblici a breve i principali dati sulla persecuzione di figure pubbliche femminili e sull'uso italiano e internazionale dei PoliticalBots, gli accounts automatizzati utilizzati nei momenti pubblici più importanti.

L'obiettivo di Oohm è infatti contribuire a contrastare la manipolazione online e la censura, lavorare per la neutralità della Rete e per il suo uso equo e responsabile, qualificando il dibattito pubblico con dati che descrivano interamente il fenomeno delle conversazioni online, evidenziandone inoltre la parte sommersa e ormai maggioritaria negli scambi più accesi: automatizzata, è affidata da alcuni gestori alle reti di account che finiscono per estremizzare e polarizzare la discussione anche nei social media. Un fenomeno studiato da alcuni centri di ricerca internazionali con cui Oohmm è in contatto e che in Italia non è però ancora tenuto nella dovuta considerazione.

OOHMM
Observatory of Online Harassment and Media Manipulation
(Osservatorio sulla manipolazione tecnico-comunicativa online a fini persecutori e di propaganda)
Renato Gabriele, fondatore e ricercatore